Prendi un appuntamento

     Info line: 0773 611219

EPILAZIONE MEDICA LASER

La recente tecnologia mette a disposizione i sistemi laser e le sorgenti di luce ad alta potenza per la epilazione progressiva permanente.

L’epilazione medicale è da intendersi come il processo di trasformazione del pelo da irsuto a vello sottile, fino all’eliminazione parziale o completa dei peli, attraverso l’utilizzo di un sistema biomedico che emette energia luminosa: IL LASER.

Tale tecnologia si basa sul concetto di foto-termo-lisi selettiva, principio secondo il quale il fascio di energia luminosa è assorbito esclusivamente dalla struttura “bersaglio”, cioè dal pigmento scuro rappresentato, nel caso dei peli, dalla melanina contenuta nel bulbo pilifero; l’energia luminosa, trasformata in energia termica (calore), provoca la distruzione della matrice pilifera, lasciando perfettamente intatte le strutture circostanti.

 

PERCHE’ E’ IMPORTANTE CONOSCERE L’ANATOMIA E LA FISIOLOGIA DEL PELO?

Per ottenere risultati ottimali e per eseguire correttamente e in sicurezza una epilazione medica tecnologica, è necessaria, da parte degli operatori, una conoscenza approfondita della pelle e dei sui annessi, così che possa essere scelta la tecnologia più indicata e la personalizzazione delle impostazioni dei parametri più idonei al tipo di pelo, fototipo, area, ecc. Il follicolo pilifero è, infatti, una struttura anatomica complessa, le cui caratteristiche variano in base alla razza, all’età, al sesso, alla sede anatomica e alla fase evolutiva del suo ciclo vitale.

DA COSA PUO’ ESSERE DETERMINATO UN ECCESSO DI PELI?

Due sono le condizioni che caratterizzano la presenza eccessiva di peli: 

l’irsutismo e l’ipertricosi.

Con il termine irsutismo si definisce, nella donna, una condizione caratterizzata da un eccessivo accrescimento di peli in zone normalmente glabre. Le aree prevalentemente colpite sono il volto, l’addome, la schiena, il seno. Questa condizione è il risultato di un’eccessiva stimolazione da parte degli ormoni maschili (androgeni) nel follicolo pilifero, oppure, può essere determinato da bassi livelli di estrogeni. Può avere un’origine idiopatica o acquisita; nel primo caso il problema compare in età giovanile e si mantiene tale per tutta la vita, mentre nel secondo, ha un esordio brusco, preoccupante e necessariamente di valutazione medica. Sono numerose, infatti, le condizioni determinanti un’abnorme crescita di peli: malattie ovariche (ovaio policistico, tumori), patologie surrenali (Sindrome di Cushing, tumori) o l’utilizzo di determinati farmaci (steroidi anabolizzanti, cortisonici per lunghi periodi).

In questi casi, l’equipe medica del Pulsinelli Medical Center, composta da specialisti in dermatologia, endocrinologia e ginecologia, agisce, in un clima di stretta collaborazione e supporto per il paziente, alla diagnosi e cura della patologia di cui l’irsutismo potrebbe esserne il sintomo.

L’ipertricosi, che è la condizione più frequente, consiste in un aumento diffuso della pelosità in zone già normalmente ricoperte di peli: braccia, gambe, inguine, ascelle. Essa non è androgeno dipendente; per lo più è legata alla razza ed alla familiarità. Talora è presente in alcuni momenti della vita come pubertà, menopausa e gravidanza.

QUANTE SEDUTE NECESSITANO PER OTTENERE UN’EPILAZIONE PROGRESSIVA PERMANENTE?

Il pelo è caratterizzato da un proprio ciclo vitale che viene suddiviso in tre fasi ( anagen che è la fase di crescita, catagen che è la fase di involuzione e telogen che è la fase di riposo ). Questo ciclo può variare in base al distretto cutaneo dove il follicolo si trova, all’assetto ormonale, all’età, al peso, alla familiarità, ecc. Solitamente un ciclo si completa in un periodo compreso tra i 20 ed i 45 giorni. Nella fase Anagen, cioè la fase di ricrescita, il pelo è direttamente collegato alla base del bulbo pilifero e fa da “filo conduttore”, trasferendo l’energia luminosa direttamente all’interno del follicolo. Sui peli trattati nelle altre due fasi otterremo solo la vaporizzazione dello stelo, senza interessare il bulbo pilifero, quindi ricresceranno per la seduta successiva. Per questa ragione il trattamento di epilazione laser necessita di varie sedute. Solo la quota dei bulbi in Anagen risentirà del trattamento. L’epilazione medica si raggiunge dunque progressivamente.

PERCHE’ L’EPILAZIONE MEDICA?

Perché diversi fattori entrano in gioco nel determinare una reale efficacia e sicurezza del trattamento : la presenza di patologie, il fototipo, le fasi di crescita del pelo,  il colore del pelo, la diversa profondità dei follicoli piliferi nelle diverse regioni corporee, i precedenti trattamenti, la presenza di abbronzatura .

E’ opportuno sapere che una persona di colore necessita di certi parametri, una persona invece con la pelle più chiara ha bisogno di parametri differenti”. Per andare sul sicuro, dunque, il suggerimento è quello di rivolgersi a operatori sanitari competenti in grado di consigliare il tipo di laser di volta in volta più adeguato.

Concludendo possiamo dire che l’epilazione medica con tecnologie laser avanzate è un trattamento che deve essere effettuato da personale medico qualificato, in ambiente idoneo e con le necessarie norme a tutela del paziente quali professionalità, livello tecnologico, riconoscimento e certificazione del Sistema Sanitario Nazionale.

Presso il Pulsinelli Medical Center per l’epilazione medica, vengono sinergicamente utilizzati più Sistemi Laser con diverse lunghezze d’onda, 
(una per ogni tipo di pelo e per ogni colore di cute (Fototipo).
Quindi non più un laser per tutti i pazienti, ma tanti Laser per lo stesso paziente così da ottenere nel più breve tempo risultati stabili e definitivi.

LE TECNOLOGIE LASER

 

LASER MEDICALE ALESSANDRITE

Il Laser all’ Alessandrite, ad oggi è la più efficace tra le Tecnologie Medicali studiate per l’eliminazione definitiva dei peli.
Pulsinelli Medical Center utilizza da oltre 20 anni questo sistema ,offrendo ai propri pazienti la migliore soluzione e le più evolute tecnologie.
L’Alessandrite , ha come bersaglio la melanina contenuta nei peli, infatti il raggio laser catalizza l’energia esattamente sui bulbi fino ad arrivare alla distruzione selettiva dei peli superflui e del follicolo. Per questo si ottiene un risultato permanente e si può parlare di epilazione definitiva.
Dai più recenti congressi sulle metodologie di epilazione laser è emerso infatti che il laser all’ alessandrite emette una radiazione di lunghezza d’onda ottimale per l’epilazione definitiva (755 nm), elimina, oltre ai peli superflui  l’antiestetico effetto “ricrescita” (o peli randagi ), pertanto tra una seduta e l’altra  rispetto al trattamento con altri laser, la pelle è sempre liscia e priva di peli.

Inoltre, l’epilazione laser all’ Alessandrite, è indicata per le persone affette da patologie legate al bulbo pilifero, tra cui follicoliti irritative, peli incarniti e cisti pilonidali.

Scegliere l’epilazione Alessandrite significa ottenere il risultato desiderato con un numero di sedute ridotto e, risparmiando tempo e denaro.
I risultati sono visibili già dopo il primo trattamento, si  consigliano come terapia d’urto  4/6 sedute.

PRECISAZIONI IMPORTANTI
➡️Il Laser Alessandrite è un dispositivo medicale utilizzato solamente negli ambulatori medici, da operatori sanitari sotto la supervisione di medici.
➡️ Non è un Laser utilizzabile da estetiste e non è presente in centri estetici.
➡️I risultati e i costi non sono pertanto paragonabili con quelli di altri tipi di strumentazioni non medicali, in quanto le potenze sono nettamente maggiori e il raggiungimento dei risultati si ottiene con meno sedute.

➡️Il Laser Alessandrite è in grado di distruggere anche i peli più ostinati, quelli che sono resistenti ad altri sistemi di epilazione.


LASER DIODO AD ALTA POTENZA

Il laser a Diodo ha come bersaglio privilegiato la melanina contenuta nel bulbo pilifero. Esistono due tipi di Laser a Diodo: quelli più potenti e quelli a bassa potenza.

Il Laser a Diodo ad Alta Potenza ,si sta rivelando la scelta ottimale, grazie ad una nuova e più ampia superficie di rilascio dell’energia alla lunghezza d’onda di 808 nm., ha una capacità di eliminazione del pelo 6 volte superiore ad un laser a bassa potenza o ad una luce pulsata di ultima generazione.

Più il pelo è grosso e scuro, più il Laser Diodo risulterà efficace, ragione per cui è consigliato in particolar modo su zone quali inguine, ascelle e mezza gamba e per il pelo maschile, dove la peluria è generalmente più spessa e di colore nero.

 

In base agli ultimi studi effettuati, è risultato che i Laser a Diodo ad alta potenza riescono ad eliminare una percentuale prossima all’80% del patrimonio pilifero. La parte rimanente, ad ogni modo, appare sotto forma di peluria sottile, risultando praticamente invisibile all’occhio umano.

I nostri Laser sono a Diodo Alta Potenza, tale tecnica permette una notevole riduzione della massa pilifera, si basa infatti sulla cosiddetta fototermolisi selettiva.

Il fascio di luce emesso dal laser, trasformatosi in energia termica, utilizza la melanina per distruggere la papilla germinativa, bruciando così il pelo alla sua radice. Lo speciale manipolo raffreddato è in grado di proteggere la superficie della pelle prima, durante e dopo ogni impulso, mentre l’energia laser raggiunge la radice del pelo.

Questa tecnica unisce all’efficacia anche il massimo comfort per il paziente, la seduta viene resa piacevole grazie all’innovativo manipolo leggero e raffreddato.

Un trattamento che possiamo effettuare tutto l’anno, su tutti i fototipi e su pelli abbronzate.

I risultati saranno visibili già dopo il primo trattamento, si consigliano come terapia d’urto 6/12 sedute.