Prendi un appuntamento

     Info line: 0773 611219 | WhatsApp  3317535125

BLEFAROPLASTICA

La blefaroplastica, più comunemente nota come chirurgia estetica delle palpebre, è una procedura chirurgica che consente di correggere difetti quali palpebre superiori cadenti, borse di grasso e occhiaie che rendono lo sguardo affaticato, invecchiando la fisionomia del volto e interferendo talvolta con la vista. La blefaroplastica consiste nella rimozione chirurgica di cute e grasso in eccesso localizzati nelle palpebre superiori e inferiori (blefaroplastica inferiore e blefaroplastica superiore); e nel riposizionamento del sopracciglio cadente.

BLEFAROPLASTICA SUPERIORE

L’intervento per risolvere la palpebra cadente.

Come risaputo, gli occhi sono la componente che dona maggiore comunicazione al viso. Con il passare degli anni la forma delle nostre palpebre tende a cambiare e a trasmettere uno sguardo sempre più stanco e triste.
L’intervento di Blefaroplastica superiore ridona freschezza allo sguardo. In sostanza, è eliminata la pelle in eccesso nella palpebra superiore. Il risultato sarà dato da un ringiovanimento generale del volto e, di conseguenza, l’espressione tornerà ad essere quella di un tempo.

QUANDO È CONSIGLIATA LA BLEFAROPLASTICA SUPERIORE

Possiamo affermare che l’intervento di Blefaroplastica superiore è particolarmente consigliato nei seguenti casi
• palpebre superiori “cadenti”, nel caso in cui la pelle è rilassata e, appoggiandosi alle ciglia, riduce anche la visuale
• orientamento della coda dell’occhio all’ingiù
• sopracciglia molto vicine all’apertura dell’occhio
• difetti congeniti degli occhi, ad esempio palpebra orientale o cadente

COME FUNZIONA L’INTERVENTO ALLA PALPEBRA SUPERIORE?

Questo intervento può essere eseguito in day hospital, sia in anestesia locale che in anestesia generale, e ha una durata di circa 30 minuti. Poco prima viene eseguito un accurato disegno preparatorio che è una guida fondamentale per il chirurgo durante l’operazione alle palpebre.

Per quanto concerne la palpebra superiore è fatta un’incisione lungo la linea della piega naturale della palpebra, dopodiché si procede con l’asportazione della pelle e del grasso in eccesso. Lavorando mediante le incisioni, il chirurgo riesce a correggere anche il rilassamento muscolare. Le incisioni praticate nella Blefaroplastica superiore saranno nascoste nelle pieghe di espressione e nella rima palpebrale e chiuse con suture sottilissime.

L’ intervento di blefaroplastica superiore termina con dei sottilissimi punti che vengono rimossi dopo 5/7giorni dall’intervento e con una cicatrice praticamente invisibile che si localizza nella piega palpebrale superiore.
L’intervento è indolore e dopo una settimana la paziente può tornare a svolgere tutte le attività lavorative e sociali senza particolari segni o esiti.

I risultati di questo intervento durano nel tempo, anche se fattori quali invecchiamento, stile di vita ed ereditarietà possono influenzare l’eventuale ricomparsa del problema.

LA BLEFAROPLASTICA INFERIORE

La blefaroplastica inferiore è un intervento un po’ più complesso della blefaroplastica superiore e anch’esso può essere eseguito in day hospital, in anestesia locale oppure in anestesia generale.
Nella blefaroplastica inferiore viene praticata una incisione nel bordo sotto ciliare della palpebra inferiore che risulta cadente attraverso la quale vengono rimodellate le tre borse di grasso che sono localizzate in questa regione e l’eccesso di cute e di muscolo che possono contribuire a determinare un difetto estetico che necessita di correzione.

In alcuni casi non è indispensabile la rimozione delle borse adipose, ma è sufficiente un riposizionamento e il loro utilizzo può essere necessario per la correzione del cosiddetto solco naso giugale.

Anche l’ intervento di blefaroplastica inferiore comporta l’esito di una piccolissima cicatrice che però è praticamente invisibile, e questo tipo di intervento è assolutamente indolore.
La ripresa della normalità in questo caso è lievemente più lunga e necessitano circa due settimane per ritornare alla consueta attività lavorativa e sociale.

La blefaroplastica superiore e la blefaroplastica inferiore possono ovviamente essere associate fra di loro.