Prendi un appuntamento

     Info line: 0773 611219

DERMOPIGMENTAZIONE VISAGISTICA O TRUCCO SEMIPERMANENTE

La dermopigmentazione ,è una procedura simile al tatuaggio che permette di correggere o migliorare imperfezioni estetiche grazie alla deposizione nella cute di particelle di pigmenti, utilizzando appositi aghi sterili monouso e tecniche differenziate. A differenza del tatuaggio la dermopigmentazione utilizza pigmenti bioriassorbibili che hanno, quindi, un tempo determinato di permanenza.

 

Gli elementi del viso che vengono trattati sono le sopracciglia, le labbra e gli occhi fino ad estendersi a zone più specifiche (cicatrici, complesso areola capezzolo, vitiligine, calvizie e alopecia).

Ed è proprio qui che la disciplina incontra l’arte.

Per realizzare un trattamento all’altezza delle aspettative, bisogna saper far rincontrare le competenze tecniche con il senso artistico e tecnico.

Si possono avere tutte le competenze tecniche necessarie, ma se non si possiede uno spiccato senso estetico ad artistico, il risultato sarà solo soddisfacente.

La dermopigmentazione visagistica, quando è eseguita con professionalità, attenzione e sensibilità estetica, non trasforma mai i lineamenti del volto, ma ne assicura il massimo rispetto. Un buon trucco permanente non si vede… si percepisce inconsapevolmente.

IL TRUCCO SEMIPERMANENTE SI PUO’APPLICARE ALLE SEGUENTI ZONE:

 

LABBRA: è la soluzione immediata e meno invasiva per la correzione di asimmetrie delle labbra poiché è rivolta a correggerne le imperfezioni e valorizzarne la bellezza. Si può scegliere una pigmentazione simile alla propria, affinché il ritocco sia totalmente naturale e poco evidente . Con il trucco semipermanente della labbra si va a dimezzare il ricorso alla tradizionale matita estetica, altro fattore di vantaggio. Un trattamento rivolto a chi abbia necessità di rimpolpare le labbra e colorarle.

L’applicazione delle diverse tecniche di dermopigmentazione permette di:

  • Ristrutturare il disegno(contorno) delle labbra
  • Elevare il colore della stessa mucosa totalmente o parzialmente
  • Correggere asimmetrie mediante tecniche avanzate
  • Aumentarne per effetto ottico il volume, utilizzando tecniche di chiaro-scuri.

 

 

OCCHI:  i trattamenti di trucco semipermanente degli occhi sono tantissimi: si va dalla tecnica “infraciliare”, per chi che gradisce un effetto discreto,  quasi impercettibile ma profondo, all’ “eye-liner”, per effetti leggermente più importanti ma altrettanto naturali, per continuare con “giochi di luce”, ombreggiature e sfumature luminose, che permettono di valorizzare gli occhi, o creare qualche illusione visagistica a titolo correttivo. Il trucco permanente degli occhi è un trattamento di grande rendimento estetico che può essere effettuato su donne di tutte le età per la delicatezza dei risultati e le probabilità correttive che ne comporta. Le giovanissime potranno godere di un potenziamento della rima ciliare o di effetti luminosi per il puro gusto di risaltare il proprio sguardo. Le donne mature uniranno l’utile al dilettevole, rinforzando la rima ciliare e avvalendosi di sfumature finalizzate a correggere una palpebra decadente laddove necessario.

La micropigmentazione degli occhi permette di:

  • Disegnare eyeliner di colori diversi, in armonia con gli occhi. • Correggere con un effetto ottico degli occhi piangenti.
  • Ottenere un effetto di maggior quantità di ciglia e ridisegnarle nel caso siano inesistenti. Creare un effetto flash nella parte centrale dell’occhio per dare una sensazione di apertura.
  • Creare un punto di luce che attiri l’attenzione verso una determinata parte dell’occhio.
  • Realizzare correzioni di occhi piangenti, rendendo più chiara la parte vicina al canale lacrimale.

 

 

 

SOPRACCIGLIA: è il trattamento maggiormente richiesto. Con il trucco semipermanente, si può armonizzare, intensificare, e ricostruire l’arcata sopraccigliare.  Molte persone si depilano le sopracciglia in modo scorretto, e se questa operazione viene eseguita per molto tempo i peli tendono a non ricrescere più. A volte invece madre natura non è stata molto generosa con alcune sopracciglia e i peli sono scarsi, crescono in punti che ne penalizzano la forma, oppure sono troppo chiari e non donano intensità allo sguardo.

O ancora alcune persone soffrono di patologie, come l’alopecia che determina la caduta parziale o totale delle sopracciglia, e infine alcune persone devono sottoporsi a chemioterapia, e in questo caso le sopracciglia cadute non ricrescono sempre come prima.
In tutti questi casi la dermopigmentazione è molto utile per ripristinare la giusta forma e intensità delle sopracciglia.
Negli ultimi anni c’è stata una notevole evoluzione nel settore. Ora si possono eseguire con i giusti strumenti e manualità sopracciglia molto realistiche, si può tatuare ogni singolo pelo e il risultato è veritiero.

Si possono anche creare effetti di sfumatura per dare tridimensionalità.

 Con le varie tecniche si può:
– ricreare la forma delle sopracciglia “pelo a pelo” quando queste non esistono, come nel caso dell’alopecia, o sono molto sottili, corte o poco folte.

– ottenere un effetto Lifting della parte esterna del sopracciglio, in modo da aprire e innalzare l’occhio, dandogli maggior espressione

– correggere e ridefinire l’arcata compromessa talvolta da epilazioni errate

– ordinare ed armonizzare lo sguardo quando le sopracciglia hanno forma irregolare

– ricostruire l’arcata sopraccigliare in caso di assenza parziale o totale dei peli

 

CORREZIONE E COPERTURA DI CICATRICI

altro utilizzo che si può fare del trattamento di dermopigmentazione o trucco semipermanente è per coprire eventuali cicatrici o segni presenti sul corpo, anche nella zona del viso. Si fa riferimento anche a smagliature ed imperfezioni della pelle di varia natura; alla correzione dellavitiligine (malattia della pelle che causa alterazioni cutanee in termini di colore); a ricostruzioni plastiche oncologiche come nel caso della areola mammaria.

 

Quanto dura il Trucco Semipermanente?

 Il Trucco Semipermanente  viene chiamato in questo modo dato che non è un trattamento permanente, duraturo; ma ha una durata limitata, solitamente tra i 12 e i 24 mesi; più nello specifico, la durata esatta dipende dalla tipologia di pelle del paziente, dal trattamento richiesto e dalla bravura del dermopigmentista.

 

MICROBLADING SOPRACCIGLIA

Nuova Tecnica Manuale di Trucco Semipermanente, la moda del microblading arriva dall’Est, sta spopolando in America e ora anche in Italia. La tecnica ha come base lo stesso principio del Trucco SemiPermanente, quello di introdurre dei pigmenti colorati sotto la pelle, questa procedura permette di disegnare le sopracciglia pelo per pelo, dall’effetto ultrarealistico effettuato tramite piccole incisioni nel derma. Quando è eseguito da mani esperte, promette una resa incredibilmente naturale. Un trattamento che nasce per rinfoltire le sopracciglia; renderle più corpose e voluminose; disegnare nuove linee più armoniche nel caso di irregolarità.

COME VIENE ESEGUITO?

Lo strumento impiegato in questa tecnica  è un manipolo che somiglia a una penna al cui apice c’è una sorta di pettine, sterile e monouso, costituito da micro aghi, perfettamente allineati, che penetrano nella pelle e arrivano a livello dello strato papillare del derma (sede dei follicoli piliferi) rilasciando il pigmento.

Proprio come nel tatuaggio si procede inserendo sotto pelle pigmenti di colore che restano nei primi strati, senza entrare troppo in profondità.

Un trattamento quasi del tutto indolore, per nulla invasivo, i pigmenti applicati sono sicuri (certificati), ipoallergenici e bioassorbibili così da non causare alcun effetto indesiderato alla pelle.

QUANTO DURA?

Un rimedio che non è definitivo ma che dura per un periodo temporale che va dai 6 ai 12 mesi. L’utente che decide di prolungare l’effetto può sottoporsi a interventi periodici di richiamo del trattamento.

Il che significa che se non ritoccato tenderà via a via ad alleggerirsi fino a sparire. La durata dipende molto da persona a persona e nello specifico da età, qualità della pelle e abitudini.

La longevità della definizione è legata a una serie di fattori che possono far sbiadire più velocemente i pigmenti. Tra i nemici più insidiosi ci sono le continue esposizioni al sole, i bagni in mare per la presenza di sale, il nuoto in piscina per l’azione del cloro, la traspirazione abbondante tipica di chi pratica sport, l’uso di scrub (meccanici o chimici) e le sedute di lampada abbronzante.

Potremmo dire che per alcuni dopo 6-7 mesi è già venuta l’ora del ritocco, mentre per altri si può aspettare molto di più.

Dopo le prime due sedute da svolgersi a distanza di qualche settimana, è necessario sottoporsi a ‘richiami’ ogni sei/dodici mesi.

Il Microblading come tecnica di dermopigmentazione, per alcuni tipi di pelle, non è indicata. Stiamo parlando di pelli grasse , con eczema, psoriasi, rosacea o soggette a dermatite.