La Dermopigmentazione Visagistica o Trucco Semipemanente, in sigla “PMU” (dall’inglese Permanent Make Up), sono termini per indicare specializzazioni estetiche accomunate da un’unica azione, quella di inoculare mediante aghi monouso specifici pigmenti sotto la superficie della pelle, al fine di valorizzare, correggere e migliorare i lineamenti del viso quali: sopracciglia, occhi e labbra.

In realtà la dermopigmentazione ha un campo d’azione molto più vasto che non riguarda solo l’estetica ma anche l’ambito paramedicale, infatti, è un trattamento utile a mascherare o minimizzare imperfezioni della pelle come cicatrici, vitiligine e smagliature o per ricostruire l’areola mammaria in seguito ad un intervento al seno.

Negli ultimi anni le tecniche della dermopigmentazione si sono ampliate e hanno assunto un ruolo importante anche per porre rimedio al problema dell’alopecia e della calvizie. La  Tricopigmentazione è una micropigmentazione specifica per il cuoio capelluto che consente di simulare la presenza di capelli nella cute in modo incredibilmente realistico. La spinta che porta nel nostro Poliambulatorio i pazienti a richiedere questi trattamenti arriva generalmente dalla necessità di porre fine ad un disagio di carattere psicologico.

Sebbene la procedura di dermopigmentazione è simile a quella del tatuaggio artistico, si differenzia per diversi aspetti. Il dermografo, strumento utilizzato per pigmentare, rispetto a quello del tatuaggio artistico, esplica pulsazioni più soft, nonché più delicate per la pelle. Anche gli aghi usati in ciascuna delle tecniche sono più sottili, così come i pigmenti di colore, impiegati, sono bioriassorbibili (in base alle normative di legge) e non permanenti, ciò significa che sbiadiscono fino a scomparire del tutto con il passare del tempo. Nel trucco permanente, infatti, abbiamo bisogno di pigmenti riassorbibili che ci diano la possibilità di modificare alcuni tratti adattandoli al tempo che passa e ai cambiamenti fisiologici che la pelle subisce. La scelta del pigmento è importantissimo in quanto determina il risultato finale.

OLTRE LA COMPETENZA UNO SPICCATO SENSO ESTETICO ED ARTISTICO

È importante rivolgersi a professioniste etiche e di grande esperienza, che svolgano alla perfezione un trattamento che richiede competenza e manualità per essere eseguito. È fondamentale che sappiano individuare la morfologia del viso e della pelle, poiché ogni volto ha le sue proporzioni e vanno rispettate. Ancora più importante è la scelta dei pigmenti e la conoscenza della composizione. Conoscere le regole della Pigmentologia, porta ad adattare la giusta nuance alle peculiari caratteristiche di ogni pelle e fototipo, così da evitare viraggi o permanenza di colori visibili nel tempo.

Per realizzare un trattamento all’altezza delle aspettative, bisogna far combaciare le competenze tecniche con il senso artistico, ed è proprio qui che la disciplina incontra l’arte. La dermopigmentazione visagistica, quando è eseguita con professionalità, attenzione e sensibilità estetica, non trasforma mai i lineamenti del volto, ma ne assicura il massimo rispetto. Un buon trucco permanente non si vede… si percepisce inconsapevolmente.

È IMPORTANTE DECIDERE DOVE E A CHI AFFIDARSI

Bisogna prestare la massima attenzione in fatto di igiene ed è quindi indispensabile rivolgersi in strutture che rispettino le norme igienico-sanitarie, con professionisti etici e qualificati che hanno superato corsi pratici e teorici indetti dal Ministero della Sanità, e che utilizzino pigmenti sterili, strumentazione certificata e materiale di contatto monouso.

Colori non a norma, aghi non specifici, manualità pesanti o tagli tanto profondi da arrivare fino allo strato basale, possono compromettere, nell’immediato o anche nel tempo, la riuscita del trattamento, permettendo solo ad una parte di pigmento di essere rimossa e lasciando una buona componente presente indelebilmente nella pelle.

Ecco perché è bene diffidare di visagisti o centri che propongono prezzi troppo bassi!

SOPRACCIGLIA: DERMOPIGMENTAZIONE

Nonostante vengano sottovalutate, le sopracciglia sono l’elemento più importante del nostro viso, sono la cornice di un quadro, ne determinano l’espressione e l’armonia.

La dermopigmentazione è una procedura  molto risolutiva per tutte quelle persone che hanno esagerato con la pinzetta e si ritrovano sopracciglia svuotate di peli e senza forma. Le varie tecniche permettono di armonizzare, intensificare, e ricostruire parzialmente o completamente l’arcata sopraccigliare. Negli ultimi anni c’è stata una notevole evoluzione nel settore. Ora con i giusti strumenti si possono eseguire sopracciglia molto realistiche.  Con le varie tecniche si può:  

  • Ricreare la forma delle sopracciglia “pelo a pelo”
  • ricreare effetti di sfumaturaper dare tridimensionalità
  • innalzarle per ottenere un effetto Lifting
  • correggere e ridefinire l’arcata sopraccigliare compromessa da epilazioni errate
  • ridefinire ed armonizzare quando le sopracciglia hanno forma irregolare
  • correggere ed infoltire sopracciglia poco definite e rade

SOPRACCIGLIA: MICROBLADING

La tecnica ha come base lo stesso principio della dermopigmentazione, quello di introdurre  pigmenti sotto la pelle, questa procedura permette di disegnare le sopracciglia pelo per pelo, dall’effetto ultrarealistico effettuato tramite piccole incisioni nel derma. Lo strumento impiegato è diverso, in questa tecnica viene utilizzato un manipolo che somiglia a una penna al cui apice c’è una sorta di pettine, sterile e monouso, costituito da micro aghi, perfettamente allineati, che penetrano nella pelle e arrivano a livello dello strato papillare del derma (sede dei follicoli piliferi) rilasciando il pigmento. Proprio come nel tatuaggio si procede inserendo sotto pelle pigmenti di colore che restano nei primi strati, senza entrare troppo in profondità. Il Microblading come tecnica di dermopigmentazione, per alcuni tipi di pelle, non è indicata. Stiamo parlando di pelli grasse , con eczema, psoriasi, rosacea o soggette a dermatite.

DURATA E MANTENIMENTO DI DERMOPIGMENTAZIONE O MICROBLADING

Un rimedio che non è definitivo ma che dura per un periodo temporale che va dagli 8 ai 18 mesi. L’utente che decide di prolungare l’effetto può sottoporsi a interventi periodici di richiamo del trattamento al fine di mantenere il risultato ed eventualmente adattarlo al fisiologico cambiamento del viso. Il che significa che se non ritoccato tenderà via a via ad alleggerirsi fino a sparire. La durata dipende molto da persona a persona e nello specifico da età, qualità della pelle e abitudini.

La longevità della definizione è legata a una serie di fattori che possono far sbiadire più velocemente i pigmenti. Tra i nemici più insidiosi ci sono le continue esposizioni al sole, i bagni in mare per la presenza di sale, il nuoto in piscina per l’azione del cloro, la traspirazione abbondante tipica di chi pratica sport, l’uso di scrub (meccanici o chimici) e le sedute di lampada abbronzante. Potremmo dire che per alcuni dopo 8 /12 mesi è già venuta l’ora del ritocco, mentre per altri si può aspettare molto di più.   Per entrambi i trattamenti è possibile che i giorni seguenti alla seduta si formino delle crosticine, come naturale risposta alle microincisioni effettuate. Queste croste non vanno rimosse perché fanno parte del processo di guarigione e di fissaggio del colore, si rischierebbe altrimenti la rimozione anche del pigmento sottostante, compromettendo il risultato finale.

TRUCCO SEMIPERMANENTE O DERMOPIGMENTAZIONE LABBRA

La Dermopigmentazione permette di avere labbra sempre curate e in splendida forma, in ogni momento della giornata.

Il Trucco Semipermanente disegna il contorno e l’interno delle labbra, con la stessa naturalezza di un make-up leggero. L’effetto finale, infatti, non è per nulla artificioso nè pesante. Il Trucco Semipermanente ben fatto è quello che non si vede e ricrea l’effetto naturale e autentico delle labbra vere. Mediante l’impiego delle nuove tecniche di Dermopigmentazione il colore viene sfumato dalla rima labiale verso il centro della bocca, proprio come se si applicasse una matita per il contorno labbra. Per questo, è molto apprezzato dalle donne sopra i 35 anni di età in quanto evita l’infiltrarsi del make up tra le rughe del cosiddetto codice a barre.

A chi si rivolge il trattamento? Il Trucco semipermanente è ideale per coloro che desiderano:

  • dare maggiore risalto alla forma della bocca, enfatizzandone il volume;
  • correggere asimmetrie causate da un vermiglio non simmetrico o un arco di cupido imperfetto;
  • camuffare e correggere esiti cicatriziali derivanti dall’herpes;
  • correggere un contorno labiale frastagliato o parzialmente sbiadito;
  • evitare di utilizzare la matita di contorno labbra, incorrendo nelle sbavature di colore dovute alla fretta o alla scarsa praticità;
  • creare effetti volumizzanti nelle labbra più sottili ed allungate;
  • uniformare la tonalità cromatica della mucosa labiale, ove questa presenta delle alterazioni del colore.

Chi sceglie di sottoporsi ad una seduta di Trucco Semipermanente Labbra sa bene che l’effetto ottenuto non sarà mai quello di un rossetto: l’obiettivo del trattamento non è infatti quello di aumentare in modo innaturale il volume delle labbra o modificarne la tonalità originaria, l’intento del trattamento è sempre quello di migliorare e consolidare la resa naturale, evidenziando ed esaltando i punti di forza ed i pregi e correggendo le imperfezioni.

LA DERMOPIGMENTAZIONE OCCHI

  I benefici legati al trattamento di dermopigmentazione occhi sono davvero tanti, quasi impossibili da elencare tutti. Certamente tra questi vi è la possibilità di avere un trucco sempre perfetto, con tutto il vantaggio di avere sempre un aspetto curato. Pensiamo alla possibilità di restare in ordine e belle anche al mare, in piscina… davvero un sogno ad occhi aperti. Tra i tanti effetti ecco quelli più richiesti:

  • eye-liner sfumato: l’eye-liner superiore che simula una sfumatura ad ombretto;
  • eye-liner geometrico: più lineare e più definito, è quello più richiesto dalle donne che amano le forme nette e geometriche;
  • eye-liner infracigliare: garantisce un effetto naturale, discreto ma al tempo stesso di grande profondo

Qual è la durata del trattamento?

Nella dermopigmentazione delle Labbra la seduta di rinforzo e di mantenimento assume un’importanza determinante. Di norma è consigliabile effettuare una seconda seduta a 40 giorni dalla prima di realizzazione. In alcuni casi potrebbe essere utile un terzo ritocco per dare maggiore risalto al risultato già ottenuto, ma anche per rendere più omogeneo e definito l’effetto di sfumatura cromatica verso il centro della bocca.